Generatore di corrente mini

Quanto spesso ci si è trovati nella spiacevole situazione di stare senza corrente elettrica? Se anche a voi è capitato ciò, allora non potrete esimervi dall’acquistare anche solo un generatore di corrente mini, con cui potrete risolvere momentaneamente il problema dell’assenza di elettricità. Il generatore di corrente, anche chiamato gruppo elettrogeno, o in inglese Uninterruptible Power Supply è quindi un dispositivo di dimensioni ridotte che permette di generare corrente in maniera autonoma.

Solitamente utile in luoghi sprovvisti di elettricità, in campeggio, o per risolvere momentanei blackout, il gruppo elettrogeno ha visto negli ultimi tempi un costante acquisto di popolarità, visto anche il crescente sviluppo del settore tecnologico. Attualmente in commercio ci sono una grande varietà di modelli di gruppi elettrogeni, che si differenziano tra loro principalmente per il metodo di approvvigionamento. Esistono perciò generatori alimentati a benzina, alimentati con un piccolo pannello solare o batteria. Nel paragrafo successivo andremo a capire meglio quali sono le caratteristiche di ogni generatore.

Come funziona un gruppo elettrogeno mini

Nonostante, come abbiamo detto, esistano ben tre diversi tipi di mini generatori di corrente elettrica, possiamo affermare che comunque ci sono delle caratteristiche comuni a tutti. Innanzitutto, la grande maggioranza dei gruppi elettrogeni è portatile e su di essi sono collocati infatti piccole ruote e una comoda presa al fine di facilitare il trasporto.

La potenza del generatore è una delle principali caratteristiche, in quanto è l’elemento che ci permette di comprendere la durata effettiva della fornitura di corrente. Tutti i generatori misurano la propria potenza in Watt, maggiore sarà il numero di Watt maggiore sarà l’energia erogata. Inoltre se ad esempio dobbiamo utilizzare energia elettrica per un dispositivo che necessita di 1000 Watt, è impensabile usare un gruppo elettrogeno da 800 Watt, in quanto il carico energetico non riuscirebbe nemmeno a supportare l’avviamento del dispositivo stesso.

Solitamente i generatori mini più comuni sono quelli da 700 o 800 Watt, che garantiscono un autonomia energetica pari a circa due ore. Il generatore più grande al mondo è invece ubicato in Nordamerica, più precisamente in Alaska ed è alimentato, pensate, da 46 megawatt.

Bestseller No. 1
Centrale Elettrica Portatile EcoFlow DELTA 2 con capacità espandibile da 1 a 3 kWh, batteria LFP, ricarica rapida, generatore solare per alimentazione domestica di emergenza, campeggio e camper
  • 【Capacità espandibile da 1 a 3 kWh】Con la centrale elettrica portatile standalone che offre una capacità di 1 kWh, puoi aggiungere batterie supplementari per raggiungere fino a 3 kWh. Ideale per il campeggio, il camper e la vita off-grid.
  • 【Ricarica 7 volte più veloce】Un generatore solare che si ricarica rapidamente. Passa da 0 a 80% in 50 minuti. È ideale quando si ha bisogno di un’alimentazione domestica di emergenza e di una ricarica rapida usando una presa a muro.
  • 【Alimenta praticamente tutto】Le batterie portatili hanno fatto molta strada. Alimenta tutti i tuoi dispositivi con un’uscita da 1800 W, allo stesso livello di altri generatori per uso esterno, ma senza esalazioni né rumore. Con 13 prese e la sua eccezionale uscita, consente di alimentare il 90% dei tuoi dispositivi.
Bestseller No. 3
ECOFLOW Centrale Elettrica Portatile RIVER 2, batteria LiFeP04 da 256 Wh/ ricarica rapida in 1 ora, uscita fino a 600 W, generatore solare (pannello non incluso) per campeggio/camper/uso domestico
  • [La ricarica più veloce nel settore] Ricarica completamente il generatore elettrico con una presa CA in appena 1 ora grazie alla tecnologia di ricarica rapida X-Stream di EcoFlow.
  • [Alimenta tutti i dispositivi essenziali] Con un'uscita fino a 600 W, puoi far funzionare 5 dispositivi essenziali contemporaneamente senza preoccuparti del sovraccarico di corrente. Grazie a una vasta gamma di porte, dalla presa CA da 300 W alla porta USB-C, abbiamo pensato a tutti i tipi di presa per dispositivi.
  • [Batteria LFP a lunga durata] Grazie alle celle delle batterie LFP, puoi utilizzare e ricaricare RIVER 2 per più di 3000 volte prima di raggiungere la capacità dell’80%. Vale a dire, quasi 10 anni di utilizzo regolare. RIVER 2 dispone della protezione BMS avanzata, con monitoraggio di tensione, corrente e temperatura per mantenere la batteria LFP in funzione per anni.

Piccolo e versatile

Nel caso del generatore mini, alle caratteristiche già elencate va aggiunta la versatilità. Questo tipo di dispositivi può essere infatti trasportato ovunque, ben adattandosi ad esempio alla vita di campeggio. In questo caso dovrai quindi considerare anche le dimensioni, scegliendo tra i modelli che più si adattano per le tue esigenze.

generatore di corrente mini
Generatore di corrente mini

Quale generatore di corrente mini scegliere?

La prima cosa da fare quando si acquista un generatore, come d’altronde per qualsiasi altra spesa, è stabilire un budget che possa riuscire a coprire la spesa di un gruppo elettrogeno adatto alle proprie esigenze. Dopodiché è importante capire qual’è la soluzione ideale in quanto ad alimentazione, se batteria, benzina o pannello solare.
Deciso questo si può passare a pensare a cose prettamente più tecniche. I principali elementi di cui tenere conto quando si compra un generatore di corrente automatico sono due: la potenza e la forma d’onda di uscita della corrente fornita. Come abbiamo anticipato anche in precedenza la potenza è ciò che ci permette di misurare il carico da collegare, con l’aumentare del numero di Watt aumenterà anche il numero di dispositivi collegabili.

Se il ramo elettrico non è il vostro campo, forse non siete a conoscenza l’energia fornita nelle nostre casa è un’alternata sinusoidale. Quella invece generata da un gruppo elettrogeno non è proprio una sinusoide, ma ha comunque una forma adatta a strumenti elettronici non eccessivamente sofisticati. Il consiglio più utile, prima di acquistare un generatore proprio è pertanto quello di provarlo. Più il generatore sarà economico più la forma d’onda sarà distante da una sinusoide, più sarà costoso e di qualità più possibilità avrete di collegare il gruppo elettrogeno a una quantità maggiore di dispositivi. Ora che siete a conoscenza di tutti i segreti riguardo i generatori di corrente autonomi, non vi resta andare in negozio o collegarvi con siti di e-commerce e comprarne uno.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]